Spazio Manisha - Dott.ssa Rossella Reffo - +39 320 1728505 - info@spaziomanisha.it

L'AYURVEDA - UNA MEDICINA OLISTICA

Il termine olistico deriva dal greco "olos", che indica la totalità, la globalità di qualcosa, in questo caso dell'essere umano.
Una medicina olistica considera l'individuo nella sua unità bio-psico-spirituale, nella sua interezza e realtà di esistenza, curando la persona e non solo la malattia.
Spesso la malattia è il risultato di una disarmonia interiore.
Il corpo, infatti, ha un modo di funzionare automatico e naturale teso all'equilibrio, ma il suo funzionamento è alterato dalla disarmonia dei pensieri, delle emozioni e da uno stile di vita disordinato.
La Psico-neuro-endocrino-immunologia (PNEI) ha dimostrato come la componente psichica influenzi tutte le funzioni endocrino metaboliche e immunitarie.

LE EMOZIONI NEL CORPO E L'IMPORTANZA DELLE TERAPIE CORPOREE

Noi crediamo spesso che le emozioni ed i pensieri siano qualcosa che accade solo alla nostra mente, ma essi accadono nel corpo.
Gli stati psicologici si manifestano nel corpo. Ciò che pensiamo e proviamo attraversa il nostro corpo e attiva diverse risposte biologiche in esso.
I nostri stati psicologici si riflettono sul nostro corpo in aree ben specifiche. Queste relazioni da tempo sono studiate dalla psicosomatica.
Esistono sottili connessioni tra i pensieri, le emozioni e le sensazioni che ci attraversano. Il nostro corpo, come una pellicola impressionata da immagini, conserva gli stati psicologici del passato.
Lo stato del corpo e le memorie in esso impresse influenzano, anche al presente, la nostra psiche e la nostra vita.

Il lavoro terapeutico attraverso il corpo e sul corpo è molto importante per prendere consapevolezza di sé, per la gestione delle emozioni, per il lavoro sui blocchi emotivi-energetici-biologici-corporei e sui traumi. (Approfondisci)

TERAPIE E TRATTAMENTI IN SPAZIO MANISHA


Nel mio Centro offro Trattamenti di Derivazione Ayurvedica e Consiglio Prodotti Erboristici Naturali Ayurvedici anche a supporto del percorso psicoterapeutico. In particolare consiglio dei rimedi erboristici:

  1. Tonici e ringiovanenti rispetto il sistema nervoso che agiscono per predisporre al rilassamento, al buon umore e tonificano i processi intellettivi e mnemonici
  2. Disintossicanti, regolarizzanti, tonici rispetto alle diverse funzioni corporee (digestione,circolazione sanguigna e linfatica, ecc-)
  3. Detossinanti e tonici rispetto a diversi tessuti (pelle, ossa,capelli, muscoli, ecc.).

LE TERAPIE CORPOREE : UN ABBRACCIO DI AMORE

Considero il massaggio e le terapie corporee una esperienza di amore che guarisce il nostro essere interiore .
Ricevere cure, accudimento e amore attraverso la presenza ed il contatto ripara le fondamenta del nostro essere emotivo.
Una delle prime esperienze attraverso cui riceviamo amore, ci sentiamo protetti e accolti sulla terra avviene attraverso il contatto corporeo e visivo con la madre.
Considero il massaggio una esperienza di amore che può essere terapeutica e riparativa, specialmente per quelle persone che si sentono o si sono molto sentite non amate abbastanza, non comprese e prive di sostegno. Le terapie corporee fatte con coscienza e amore guariscono il cuore e il corpo delle persone, perché portano pace, fanno sentire amati, accuditi e protetti.

IO MASSAGGIO PERCHE' MI RENDE FELICE E FA STARE BENE LE PERSONE

"Quando ti massaggio io sono con te con tutto il mio essere. Ti vedo, ti sento e mi prendo cura di te con tutto il mio essere perché tu stia bene . Prima di iniziare ogni trattamento mi concentro nel mio cuore e nella mia Anima perché esse siano li con te. Nel silenzio trasparente del mio essere ti guardo, ti ascolto e ti sento con la mente, col cuore e col corpo, per sapere ciò che ti disturba e ciò di cui hai bisogno. Prima di massaggiarti lascio che le mie mani si riempiano di tutta l'energia e l'amore di cui hai bisogno. Quando ti massaggio sono nelle mie dita e nelle mie mani, tutto il mio essere massaggia il tuo corpo ed abbraccia il tuo essere con amore perché tu stia bene."

I BENEFICI DEI MIEI TRATTAMENTI DI DERIVAZIONE AYURVEDICA

60-90 minuti di totale benessere.   
I trattamenti ayurvedici sono benefici sia per il corpo che per la mente. Essi rilassano, depurano e tonificano la mente ed il corpo.
Essi portano ad un profondo stato di pace, liberano i blocchi dell'energia vitale permettendole di fluire e nutrire tutto il corpo donando una sensazione di benessere generale che agisce sull'intero essere psicofisico.
I miei trattamenti ayurvedici sono particolarmente efficaci per il mio modo accurato e personalizzato di comporre gli oli o le erbe con cui massaggio e per il mio modo di essere presente mentre massaggio "con il cuore nelle mani".
Prima di ogni trattamento compongo un olio o una miscela di polveri di erbe su misura per la persona che sto per massaggiare unendo assieme più componenti; per esempio unisco uno o più oli di base con un insieme di altri componenti, tra cui oli essenziali, essenze floreali, ecc.
La scelta del tipo di massaggio più adeguato da eseguire, o della composizione di ingredienti da unire, si basa sull'ascolto del polso, sulla mia particolare capacità intuitiva o test specifici.
ABYANGAM
L'abyangam forse è il trattamento più famoso dell'ayurveda e comprende un ampia gamma di massaggi eseguiti con oli medicati che vengono composti e scelti in base al bisogno individuale.

Questo trattamento è utile per:
  • rilassare la mente alleviando i disturbi come la tensione, l'ansia, il nervosismo, l'insonnia, l'emicrania, ecc.
  • migliorare l'umore
  • migliorare la circolazione sanguigna, linfatica ed energetica
  • drenare il corpo dall'eccesso di liquidi
  • rilassare il corpo alleviando la tensione, la rigidità ed il dolore muscolare
  • tonificare i muscoli
  • riequilibrare e rafforzare la colonna vertebrale
  • purificare, sfiammare e tonificare i tessuti corporei (ossa, pelle, muscoli, ecc)
  • regolare il funzionamento ormonale e metabolico
  • rinforzare il sistema immunitario
  • ringiovanire
PINDASWEDA
Il pindasweda è un massaggio ayurvedico praticato con sacchetti caldi (boli) contenenti erbe, spezie, radici, semi, rimedi erboristici composti polverizzati, ecc. La scelta degli ingredienti specifici dei sacchetti dipende dalle caratteristiche e problematiche individuali; a volte il massaggio coi boli è preceduto da un massaggio di venti minuti con oli medicati.
La caratteristica di questo massaggio è data dal calore piacevole dei sacchetti, grazie al quale i principi attivi ivi contenuti penetrano velocemente attraverso l'epidermide nel corpo e possono agire in modo particolarmente efficace sulla circolazione energetica, linfatica, sanguigna e sui tessuti corporei (pelle, muscoli, ossa, ecc.).   

Il pindasveda è consigliato a chi soffre di:
  • dolori muscolari
  • rigidità muscolare
  • dolori articolari
  • artrosi 
  • ritenzione idrica e cellulite 
  • eccesso di grasso 
  • raffreddore, tosse e influenza
  • stanchezza
UDGHARSHANA
Udgharshana é un trattamento ayurvedico effettuato con polveri opportunamente selezionate che vengono sfregate su tutto il corpo producendo calore e energia. Tali polveri sono composte da radici, foglie, gambi, semi, fiori seccati e polverizzati.
La manualità di udgharshana è piuttosto energica e vigorosa, utile per riattivare l'energia ristagnante e la circolazione sanguigna e linfatica.

I benefici del massaggio con le polveri:
  • allevia la sensazione di stanchezza e pesantezza corporea
  • attiva la circolazione energetica
  • riattiva la circolazione sanguigna
  • agisce sul ristagno dei liquidi, combattendo gonfiori, ritenzione idrica e cellulite.
  • ha un buon effetto rassodante
  • riattiva il metabolismo ed è utile nell'eccesso di massa grassa
  • aumenta le difese immunitarie
  • aiuta in caso di disturbi quali sudorazione irregolare, pruriti, cattivo odore corporeo
  • favorisce il benessere e la bellezza della pelle per il suo effetto depurativo del esfoliante
SHIRODHARA
Praticato da oltre 5.000 anni, questo trattamento nasce in India e si basa sugli antichi principi dell'Ayurveda volta ad armonizzare la mente, i sensi, le emozioni e il corpo con l'Anima.
Il nome trae sua origine dal sanscrito, shiro (testa) e dhara (flusso). Questo trattamento ayurvedico prevede un flusso continuo di olio, o decotti, o latte, o lassi, sopra la fronte per realizzare un'immensa sensazione di relax, tranquillità e quiete mentale.
In termini dell'Ayurveda Classico, lo shirodhara pacifica Prana Vayu, l'energia responsabile dell'attività mentale. Il flusso costante di olio tiepido che cola sulla fronte riequilibra l'attività dei due emisferi cerebrali, porta ad uno stato di profondo rilassamento meditativo, nutre il sistema nervoso, migliora la circolazione del sangue nel cervello e porta equilibrio al sistema nervoso autonomo, riportando l'intero essere psicofisico al suo naturale equilibrio.

Benefici dello Shirodhara:
  • tonifica e armonizza il sistema nervoso
  • migliora la memoria e la concentrazione
  • porta ad un profondo stato di rilassamento
  • armonizza il metabolismo
Utile per la cura di:
  • stress e la tensione
  • mal di testa ed emicrania
  • insonnia
  • ipertensione
  • disturbi psicosomatici in generale
  • caduta dei capelli
  • alopecia
MASSAGGIO E MARMA
I Marma sono i punti "Vitali" descritti in Ayurveda, che possono essere trattati per scopi terapeutici durante i massaggi.
I marma sono punti localizzati in sedi d'incontro dei canali sanguigni e linfatici, delle giunture e delle articolazioni. Tradizionalmente, vengono descritti 107 marma dislocati in tutto il corpo, dalla testa, ai piedi.
Questi punti fisici sono anche punti della circolazione energetica sottile e sono connessi alle emozioni e al mondo interiore della persona. Agire su un marma non significa solamente stimolare un determinato organo o contrastare uno specifico disturbo, ma anche rimuovere un blocco energetico, magari formatosi anni addietro e causa di problematiche psico-fisiche.
Il tocco viene effettuato con la pressione dei pollici o del dito medio o con tutto il palmo della mano. La pressione può essere leggera o profonda: per uno sblocco energetico si lavora con pressione leggera, mentre per contrastare una problematica fisica il tocco sarà profondo.
Nell'immagine riportata vengono visualizzati i punti Marma del volto con relativa connessione a problematiche, organi e tessuti.

L'AYURVEDA

L'Ayurveda è una scienza, una filosofia ed un arte di vita che risale ad antiche scritture indiane, i Veda*.
Ayurveda è la sapienza del saggio vivere, autorealizzarsi e mantenersi in salute.
L'ayurveda mira al mantenimento della buona salute psicofisica e alla guarigione della malattia.
L'Ayurveda è una Scienza Olistica in quanto considera l'uomo nella sua interezza di esistenza, curando la persona e non solo la malattia.
L'Ayurveda considera la malattia, prima di tutto, come il risultato di una disarmonia interiore, cioè una disarmonia tra le parti di cui siamo composti, ovvero una disarmonia tra il nostro essere profondo, i nostri pensieri, le nostre emozioni, le nostre sensazioni ed il corpo.
Il corpo infatti ha un modo di funzionare automatico e naturale teso all'equilibrio, ma il suo funzionamento è alterato dalla disarmonia dei pensieri, delle emozioni e da uno stile di vita disordinato.
La Psico-neuro-endocrino-immunologia (PNEI) ha dimostrato in tempi moderni come la componente psichica influenzi tutte le funzioni endocrino metaboliche e immunitarie a mezzo del sistema nervoso.
L'ayurveda si occupa di mantenere o riportare armonia nell'essere umano: il suo intento è quello di portare il pensiero verso la saggezza, le emozioni verso l'armonia, e portare energia e benessere al corpo, così che la nostra Anima sia libera di esprimere la propria bellezza attraverso di essi.
L'ayurveda considera la salute come lo specchio di uno stato di armonia interiore e centratura nel proprio essere più profondo.
L'Ayurveda comprende diverse branche che riflettono il suo approccio globale: medicina, l' erboristeria, alimentazione, terapie di purificazione e ringiovanimento, psicologia spirituale, educazione su stili di vita adeguati, ecc.
L'Ayurveda propone attraverso la sua saggezza percorsi, stili di vita e terapie psicofisiche che hanno lo scopo di purificare ed integrare armoniosamente la mente, le emozioni ed il corpo, ponendo le basi per il graduale svelarsi del Sé Profondo, o Anima.

I CINQUE ELEMENTI E LE COSTITUZIONI AYURVEDICHE

Secondo l'ayurveda tutto ciò che esiste è composto da 5 elementi che simbolicamente vengono definiti: terra, acqua, fuoco, aria ed etere. Questi elementi sono energie più sottili delle molecole e degli stessi atomi.
L'elemento terra rappresenta tutta la materia visibile solida e conferisce permanenza, stabilità e rigidità. Nel corpo umano la terra genera i tessuti, le ossa, i denti e la struttura della cellula, ecc.
L'acqua la troviamo in tutto ciò che è umido: ad esempio il sangue e i fluidi all'interno e all'esterno delle cellule.
Il fuoco si mostra in tutto ciò che è caldo, acido o ha a che fare con la combustione: ad esempio gli enzimi della digestione o la temperatura corporea. L'aria è l'energia mobile e dinamica che nel corpo governa tutte le azioni di movimento interno ed esterno.
Infine l'etere è lo spazio in cui tutte queste cose accadono.
Le costituzioni ayurvediche Vata, Pitta e Kapha rappresentano l'incontro e unione tra l'Anima, l'energia di vita che interagiscono coi 5 elementi spazio-aria-fuoco-acqua-terra. Ogni essere umano è unico nella sua fattezza costituita dall'incontro tra la sua Anima, l'energia vitale e una personale proporzione di ognuno dei cinque elementi.
Dosha Vata: composto degli elementi Spazio e Aria, rappresenta il principio che presiede al movimento e dell'attivazione. Esso controlla tutte le funzioni del sistema nervoso e presiede alle funzioni del sistema respiratorio e circolatorio, dell'apparato di locomozione e degli organi escretori. Vata si occupa del controllo della mente e dei sensi, la chiarezza, la vigilanza, l'entusiasmo e la vitalità. Le sue caratteristiche principali sono: leggero, instabile, freddo, secco, ruvido, irregolare e mobile.
Dosha Pitta: composto degli elementi Fuoco e Acqua rappresenta il principio che presiede alla digestione ed al metabolismo, alla trasformazione e alla produzione di energia e calore. Controlla le funzioni digestive e metaboliche attraverso il meccanismo della regolazione ormonale. Regola l'energia, la temperatura, l'intelligenza e il controllo delle emozioni. Le sue caratteristiche principali sono: caldo, untuoso, liquido, acido, piccante, acuto, leggermente maleodorante.
Dosha Kapha: composto degli elementi Acqua e Terra presiede alla coesione e alla struttura. Preserva l'integrità dei tessuti e dell'organismo nella sua totalità mediante il controllo delle funzioni immunitarie. Governa l'equilibrio dei fluidi a livello cellulare e tessutale, promuove la crescita bilanciata del corpo. E' deputato alla forza, alla stabilità, dona un temperamento calmo e buona memoria Le sue caratteristiche principali sono: pesante, stabile, unto e lento.
L'equilibrio dei Dosha è la chiave per una buona salute, mentre il loro squilibrio, nel tempo, è la causa della malattia così come noi la conosciamo. Ogni individuo nasce con una certa percentuale di Vata Pitta e kapha e questi sono influenzati da una miriade di fattori: l'alimentazione, la qualità del sonno, la routine giornaliera, il lavoro, l'ambiente, le stagioni, lo stress e tutte le influenze che assimiliamo giorno dopo giorno.

LA DIAGNOSI E LA TERAPIA AYURVEDICA

La diagnosi ayurvedica si basa sul riconoscimento della costituzione individuale e dei suoi squilibri e viene attuata attraverso la lettura dei sintomi e dei segni, nonché la lettura del polso.
La lettura del polso (Nadi Vigyan) si basa sulla percezione e interpretazione del battito cardiaco percepito dalle dita indice medio e anulare sull'arteria radiale nel polso. Questa tecnica è riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità ed è usata per una profonda e precoce diagnosi e lettura degli squilibri psicofisiologici.
Ogni rimedio, dieta, consiglio di vita o terapia viene consigliato dopo un attenta analisi dello stato di equilibrio/squilibrio, eccesso/difetto dei dosha al momento presente rispetto alla costituzione di base, in modo da riportare l'insieme psicofisico in equilibrio.
Per riequilibrare i dosha e riportarli nel loro rapporto originario si possono seguire degli accorgimenti che presentano le qualità opposte all'influenza che ne causa il disequilibrio: Vata, per esempio, che possiede qualità come dinamicità, irregolarità e freddezza è riequilibrato dal riposo, dalla regolarità e dal calore, come per esempio, un massaggio con olio di sesamo caldo; Pitta che è caldo viene pacificato dal fresco, evitando spezie piccanti e alcool; Kapha che possiede qualità come freddezza e lentezza viene bilanciato dal caldo e dai sapori stimolanti come il piccante o dall'attività ed esercizio fisico. Per preservare la condizione di equilibrio dei tre dosha, l'ayurveda raccomanda un'alimentazione individuale appropriata, una regolare routine, preparazioni ayurvediche specifiche, spezie, aromi, musicoterapia, esercizi fisici e respiratori e la pratica della Meditazione che serve a sviluppare la consapevolezza e il potenziale della mente e del corpo.
*Veda sono considerati i libri della conoscenza. Si ritiene che risalgano almeno a 6000 anni fa e che siano il risultato, la trascrizione, tramite un linguaggio simbolico e analogico, di un qualcosa che è stato rivelato ed esperito da dei saggi (i Rishi) come frutto di un'esperienza altra da quella della coscienza ordinaria umana e si ritiene che tale esperienza permise loro di conoscere la più alta Verità dell'esistenza. In ragione della loro origine i Veda sono considerati nella tradizione una conoscenza Eterna e perfetta- Essi riflettono una visione totale del mondo comprendente aspetti della creazione, della metafisica, della filosofia, dell'etica, della religione e della medicina.